Passa ai contenuti principali

Alberto Centinaio fa il grillino.Gaffe o problemi più seri tra Crespi ed il primo cittadino?

Impazzano in rete tra stampa ufficiale e social network le dichiarazioni del nostro primo cittadino, Alberto Centinaio, che nel maniero di una contrada si è lasciato sfuggire dichiarazioni in stile simil-grillino, a proposito di politica legnanese passata e tangenti.


I fatti sono reperibili in cronaca, difatti se l’ambito fosse rimasto circoscritto all’ambiente del Palio sicuramente (data la mia profonda indifferenza per tale mondo)non ne sarei venuto a conoscenza.

Tutto verte nella risposta data da Centinaio ad una domanda dal pubblico nella quale il ragionamento prendeva spunto da un precedente intervento di Franco Crespi(uno degli ex sindaci presenti al convivio), per confrontare quanto messo in campo dell’attuale amministrazione (vessata dal Patto di stabilità secondo l’attuale primo cittadino)rispetto ai risultati ottenuti nel passato amministrativo legnanese e vantati dall’ex Crespi.
Il casus belli è rappresentato dall’accostamento tra il “sistema dei partiti” dell’epoca comprese le tangenti.
Inutile dilungarsi oltre nella descrizione delle frasi pronunciate,oltre che nella stampa sono persino riprese in video su you tube(qui il link).

Mi mancava la versione “grillina” del nostro sindaco la cui genesi politica pur risalendo ad una lista civica (la Lista per Legnano)attualmente è saldamente legata ad una formazione partitica le cui radici storiche anche legnanesi non si perdono nella notte dei tempi.
Sono più stupito per la scelta di tali frasi in un contesto del genere, nel quale (come dimostrato) scivolare su una buccia di banana può diventare un’imbarazzante figura politica, stanchezza nel primo cittadino o cos’altro?
Inoltre non è superfluo ricordare come la maggioranza abbia in Insieme per Legnano (il cui leader storico è proprio Franco Crespi) il principale puntello dell’architettura di governo cittadino, se il sindaco Centinaio si è lasciato indurre in una leggerezza ha probabilmente colpito il soggetto meno opportuno politicamente.


Allo stato dei fatti qualsiasi altra valutazione sarebbe solo un’illazione, quindi aspettiamo se la vicenda scivolerà come una bolla di sapone lungo il percorso futuro dell’amministrazione oppure se ci saranno sviluppi. 

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.