Passa ai contenuti principali

Agenda 2011


Solo per esercizio mnemonico di cui sono principale usufruttuario,per questa apertura di 2011 mi sono appuntato l'elenco degli appuntamenti ambientali che potrebbero essere correlati all'attività di Fare Legnano.
La quantità degli eventi è considerevole,tra Giornate mondiali, Campagne Nazionali e iniziative locali si trova di tutto. In ogni caso per quanto si tratti di iniziative interessanti non riusciremmo sicuramente a "stare dietro" ad esse, e neppure lo vorrei: nel numero degli appuntamenti si concentrano a mio parere impegni positivi e risultanze non sempre dello stesso segno.
A favore della celebrazione di tali avvenimenti rimane il fatto che contribuiscono come nelle intenzioni dei promotori a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle questioni ambientale affrontate, dando loro "respiro" a livello mondiale per una maggiore attenzione del mondo politico.
Una nota meno lieta risiede nel fatto che di cause buone,nelle quali ho inserito la questione ambientale ve ne sono tante e -non per colpa degli intenti ma del contesto in cui viviamo-si rischia la sovraesposizione.
Oramai sul calendario quasi a ogni giorno corrispondono una serie di commemorazioni volte a sensibilizzare l’opinione pubblica alla tutela del Pianeta, se inseriamo il tutto nel bombardamento di informazioni che ci arrivano dai media, fatto soprattutto di quantità a scapito della qualità
,anche per il "doppione"rappresentato da molti articoli via internet o nei giornali nel riportare la stessa notizia, l'effetto che si ottiene è cacofonico.
Come risultato si ottiene l'inverso dell'intento desiderato.Il trattamento della questione come notizia curiosa o a cui destinare poche battute dalle quali l'approfondimento è bandito per mancanza di tempo o spazio.
Spiacevole situazione alla quale dal punto di vista della visibilità penso non vi sia modo di porre rimedio, se non il più semplice (ed obbligato):la capacità di scelta di chi aderisce o sostiene le tematiche trattate.
Anziché demordere, si tratta di scegliere volta per volta quale siano le iniziative da appoggiare e a cui dare peso nell'ambito locale, valutando l'interesse che possano suscitare e mettendoci un pizzico di "vissuto" quotidiano perché la lotta ad esempio,alla deforestazione non rimanga obiettivo astruso e lontanissimo ma che possa essere reso tangibile e tutelato attraverso le azioni quotidiane da ognuno di noi.
Per tornare all'argomento del mio ragionamento,nel sito in cui si trova la sezione delle Nazioni Unite che si occupa di tutela ambientale,è possibile visionare il calendario con le date (alcune riferite allo scorso anno).
22 marzo
Giornata Mondiale dell'Acqua
22 Aprile
Giornata della Terra
09-10 maggio
Giornata Mondiale degli Uccelli Migratori
22 maggio
Giornata Internazionale della Diversità Biologica
5 giugno
Giornata Mondiale dell'Ambiente
Plant for the Planet - Il Billion Tree Campaign
17 giugno
Giornata mondiale contro la desertificazione
Settembre
Clean Up The World Campaign ( che nel 2010 si è tenuta a cavallo tra il 17 e 19 Settembre,in questo blog ed in quello di Fare Legnano abbiamo dato spazio a Legambiente per la campagna "puliamo il mondo) che ne è traduzione),
6 novembre
Giornata internazionale per la prevenzione dello sfruttamento dell'ambiente in tempo di guerra e di conflitto armato

Ma ad esse possono essere aggiunte altre date quali :il 2 Febbraio,Giornata mondiale delle zone umide,oppure quanto organizzato tra il 24 Gennaio e il 4 Febbraio prossimo quando si terrà il Forum delle Nazioni Unite sulle Foreste  (e il 2011 è anno Internazionale delle Foreste). Mi ripropongo di aggiornare questo elenco man mano che per l'anno in corso tra una Giornata mondiale degli oceani una sulla decrescita(6 Giugno)ed un Climate Care Day( http://www.climatecareday.com/)si aggiungano quelle nazionali come quella ricordata due mesi or sono a proposito della scelta del 21 novembre per celebrare la «Giornata nazionale dell’albero» 

Commenti

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.