Passa ai contenuti principali

Luglio a Legnano


Tra scandali, arresti, manovre economiche, il mese di Luglio è denso di avvenimenti. Questo è anche il mese in cui il sottoscritto lavora di più e nel poco tempo a disposizione che mi rimane cerco di seguire, non potendo partecipare di persona,quanto avviene a Genova in occasione del decimo anniversario del G8 del 2001. Nel capoluogo ligure stanno volgendo al termine  una serie di appuntamenti legati a quelle idee e a quel  movimento che diceva che la religione del mercato senza regole avrebbe portato al mondo più ingiustizie, più sfruttamento, più guerre, più violenza. Oggi, dopo dieci anni e quanto avvenne nel 2001 con gli scontri, la repressione  le
torture e il morto che suggellò questa pagina triste della storia del nostro Paese, questo movimento si ritrova sapendo che le ragioni di allora sono ancora più evidenti e la crisi che stiamo vivendo ne è una delle prove tangibili.
In questa settimana sono molte le iniziative svolte e per questo motivo nel blog ho inserito il collegamento alla pagina di Genova 2011(Loro la crisi.Noi la speranza), per quanto possa immaginare che sia già noto.
Lasciando Genova e tornando nella Legnano di questi giorni molto meno "impegnata" su questi temi, anzi probabilmente già con la testa alle vacanze e che affolla la ZTL cittadina nei giorni di apertura dei negozi, non abbiamo fatto mancare la presenza di SEL, con il commento alla manovra che colpisce quasi tutti.Dalle ore 20.30 dello scorso mercoledì eravamo nel corso Garibaldi con un gazebo per confrontarsi con la cittadinanza sullamanovra finanziaria approvata e per continuare la distribuzione di libri usati, nell’ambito della campagna “La cultura non ha prezzo” inaugurata alla festa del Circolo del Legnanese lo scorso Giugno.


La foto di apertura di L.Frigo è tratta da Legnano News 

Commenti

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.