Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2012

Il mio nome è Paolo…Paolo Bulgari

Difficile a quest'ora che ci sia ancora qualcuno a Legnano ad ignorare la notizia locale che domina giornali e rete. La trasmissione  Le Iene ha "pizzicato" un sedicente Paolo Bulgari, cognome famoso in quanto di solito accostato alla nota azienda produttrice di gioielli e beni di lusso, intento nel corteggiare e non solo quello,a quanto pare,belle ragazze che probabilmente non sfigurerebbero nel campo della pubblicità o della moda, utilizzando credenziali non proprie. Infatti sotto la falsa identità di Paolo Bulgari si cela il noto(e dopo questa vicenda lo sarà ancor di più) concittadino, politico e

Cambio di visione...

Mi ha incuriosito il caso avvenuto in Consiglio Regionale dove due giorni fa, il capogruppo dell’Italia dei Valori  Stefano Zamponi ha proposto un progetto di legge volto ad abolire i piccoli Gruppi,ovvero le rappresentanze politiche costituitesi nel CRL composte da uno o due consiglieri. La proposta è stata respinta, ma il dubbio che ho riguarda il fatto che lo stesso consigliere dell'IDV non abbia pensato di fare analoga scelta quando nella scorsa legislatura era unico rappresentante del partito con il gabbiano nel simbolo. Nell'assise attuale, la modificata e ben maggiore consistenza del peso (quattro esponenti,  attualmente passati a tre) dei DiPietristi deve avere giustificato in qualche modo il cambio di visione sulla rappresentanza elettiva.

Fare Legnano e il Giorno della Memoria 2012

27 gennaio, è la data nella quale avvenne nel 1945 l'abbattimento dei cancelli di Auschwitz. La nostra Repubblica lo celebra dandovi nome di "Giorno della Memoria", per non dimenticare la Shoah. La scelta di quel giorno ha valore simbolico in quanto non rappresenta una “fine” delle sofferenze, infatti all'ingresso delle truppe alleate i nazisti in rotta si erano già ritirati portando con se in una “marcia della morte” i prigionieri abili, molti dei quali morirono durante la stessa, ma mostrò al mondo la realtà dei Lager. Come in altre ricorrenze, la memoria è aiuto tra i più grandi per combattere il ripetersi di simili orrori.

Il bicchiere delle ciclabili è mezzo….

Il16 Gennaio è scaduto il termine entro il quale potevano essere presentate a Palazzo Malinverni le prime osservazioni al PGTU(Piano Generale Traffico Urbano).
Ora la discussione si sposterà nella sede preposta ,Il Consiglio Comunale, e dopo l'approvazione (che sembra scontata) ricalcando l'iter del PGT(piano di governo del territorio) ai legnanesi sarà possibile un'ulteriore periodo temporale nel cui presentare osservazioni che metteranno in condizione di adottare definitivamente il piano
L'amministrazione ha portato in una serie di incontri con la cittadinanza le proprie linee guida sulla mobilità con lo scopo di aprire ai concittadini la finestra sulla legnano del futuro, ma di questa visione della Legnano prossima ventura, ai legnanesi sembra non interessare.
Si tratta solo di un'ipotesi ma d'altronde le cifre sono impietose. Alle presenze in due incontri nei quartieri periferici (una settantina di persone comprese gli addetti ai lavori) ai quali ho assisi…

O'scarrafone ha vinto!

Sono molto deluso per l’affossamento dei referendum sulla legge elettorale deciso dalla Corte Costituzionale. In poche settimane oltre un milione di cittadini avevano firmato per eliminare il porcellum: un sistema elettorale talmente brutto, peggio dello scarrafone della canzone di Pino Daniele, che almeno a mamma soja piaceva,che nessuno, compreso lo stesso creatore, aveva il coraggio di difendere. Come nel resto del Paese, anche a Legnano, nei mesi scorsi si è assistito agli assembramenti di tantissimi elettori nei luoghi dove si raccoglievano le firme, nei banchetti organizzati da SEL a cui ho prestato la mia opera e che attraverso la loro firma chiedevano un cambiamento.

Trova l'intruso...

…tra i soggetti rappresentati in questa foto scattata al Pac durante la visita, nelle ultime festività, alla mostra dedicata ai venticinque anni di Pixar. Evento che si tiene a Milano fino agli inizi del prossimo febbraio. Nello scatto, la mia evidente soddisfazione per l'occasione di essere entrato nella fabbrica dei sogni del cinema d'animazione.Ciò che invece la foto non "mostra" è il dubbio che mi ha assalito sulla possibilità di essere un po' troppo "intonato" al panorama circostante.

Sul Bilancio Partecipativo

Dopo l'esposizione di Stefano Stortone sul "Bilancio Partecipato o Bilancio Partecipativo", lo scorso 27 dicembre ho maturato alcune riflessioni che lungi dall'essere esaustive vado ad esporre cercando la sintesi.
Nella serata,ho avuto occasione attraverso le parole di Stortone e gli interventi dei presenti, di valutare i pregi ed i difetti dell'esperienza del bilancio partecipativo che risale a quanto elaborato ormai diversi anni (1989)or sono in quel di Porto Alegre, e che, unico nella zona, il comune di Canegrate sta portando avanti.
Indubbiamente un Bilancio Partecipativo ha toni luminosi e delle zone d'ombra (numerosi anch'essi) che al termine di questo incontro mi risultano dipinti con evidenza. Limiti principali di questo strumento decisionale mi sembra di aver compreso siano in parte il modello culturale di "delega" all'atto del voto che frena la partecipazione ai BP, ma soprattutto la constatazione che nella pratica di governo maturat…

2012, e pedalare...

Buon inizio di 2012 a tutti, in particolar modo ai lettori di questo blog, ai quali, oltre al dover subire gli strali di una sorte oltraggiosa per causa dei rincari di questo periodo, per le incertezze nel futuro dovute alla crisi e  perché in fin dei conti