GRAZIE!


E' arrivato il tempo dei ringraziamenti con due righe, non di più, di considerazioni personali su quanto avvenuto il 6/7 maggio e nei giorni successivi.
Nella città dove abito mi pare scontato prendere atto che un cambiamento c'è stato, perché il dato di fatto innegabile è costituito dalla perdita dei consensi di un blocco che ha ruotato intorno agli ultimi due decenni(molto più marcato nell'ultimo) sull'asse Lega-PdL.
Nel prossimo Consiglio Comunale guardando i banchi della giunta non troveremo presenze quasi fisse degli ultimi dieci anni, non troveremo Vitali ne come sindaco e neppure come assessore, relegato per ora nei seggi della minoranza. Non troveremo Maurizio Cozzi, né come assessore ne come sindaco e neppure come "voce di corridoio"emersa neppure tanti mesi or sono. Come non troveremo nei banchi di maggioranza consiglieri leghisti pronti a irridere i "pecoroni con le bandiere arcobaleno".
Cambieranno tante cose.
O meglio, spero di vedere cambiare tante cose.
A distanza di poco più di una settimana dal ballottaggio che ha dato la vittoria a Centinaio la speranza è buona come prima colazione…e non auspico certamente sul fatto che possa diventare una pessima cena (per parafrasare leggermente e concludere l'aforisma di Bacone che ho trovato in rete).
Non mi è possibile aggiungere nulla, solo dando un'occhiata alla lista degli assessori si potrà delineare un quadro meno vincolato a congetture.
Tornando nel "sottobosco" d'azione del sottoscritto, il dato evidente è rappresentato dalla brutta (con delle attenuanti)prova elettorale di SEL ,alla prima uscita cittadina,, all'interno di una coalizione che pure con presupposti differenti alla "prova dell'urna" ha replicato i risultati del 2007.
Cinque anni or sono sull'altare del neonato soggetto politico PD (che nel percorso politico nazionale avrebbe portato al voto utile di Veltroniana memoria)venne sacrificata la candidata dei DS, Bigatti espressione del tavolo di confronto tra le forze politiche che facevano riferimento al centrosinistra, insieme alla candidata (oltre ad una parte di segreteria DS) veniva messa da parte l'alleanza DS-Verdi-RC.
Questa volta invece di tavoli protratti all'infinito da sinistra è partita una proposta trasparente, l'autocandidatura di Marazzini che però non ha portato sostanziali modifiche nel percorso politico del centrosinistra(e giustamente qualcuno fa notare che in tale raggruppamento la sinistra centra proprio poco), al cui tavolo non si è voluto prendere in considerazione  la candidatura e il profilo politico del barbuto consigliere di SL(senza "E")  come neppure lo strumento delle primarie.
Storie differenti, ma risultato analogo, sinistra (quella che io intendo come tale, beninteso)emarginata e bloccata su percentuali pressoché invariate…
Passiamo al sottoscritto che in SEL crede tuttora, come nel vocabolo Sinistra, semmai comincia a prendere seriamente in considerazione il fatto (non è una novità) che Legnano non voglia manifestare un sia pur minimo minimo interesse nel concedere credito a chi si definisce come tale.
Ma soprattutto approfitto di questo post per ringraziare chi ha voluto concedermi credito attraverso il suo voto, come pure ringrazio anche chi mi ha manifestato la sua stima senza supporto, perché mi trovavo nello schieramento che non avrebbe votato, dicendomelo chiaramente.
Uno dei motivi per cui ho aspettato tanto nell'estendere questi ringraziamenti è dovuto al piccolo giallo della mancanza di preferenze nel seggio dove voto (e vi garantisco che so a chi ho data la mia preferenza), e dove votano tante persone che conosco (inutile aggiungere altro dato che il voto è segreto).
La causa mi è chiara (presumibile "quasi" omonimia) ma non è importante nello scenario complessivo degli esiti elettorali, si tratterebbe di assommare meno di una decina di voti, ad altrettanti che mi sono stati attribuiti, il che non influirebbe assolutamente nella scarna messe elettorale di SEL.
La cosa cambia invece per il sottoscritto per non disperdere l'attestato in forma di voto della stima delle persone, che è una delle più importanti leve nello spingerti ad andare avanti e a migliorare.
Ho già chiesto verifiche (attraverso SEL) sulla situazione, ma non potevo attendere oltre per i ringraziamenti.

Insieme ad essi posso esprimere attraverso queste righe che ho bisogno di "caricare le pile" e passerò (almeno nelle mie intenzioni) alcuni mesi in tranquillità, il che non vuole dire che mi eclisserò, ne da questo blog né dalle solite attività tra cui ad esempio le ultime due riuscitissime manifestazioni su due ruote a cui ho partecipato, la "NoElcon" e la straclassica Bicipace(in una delle più affollate partecipazioni direi a ad occhio e croce). A breve dovrò definire o meno un ruolo per Fare Legnano in accordo con i soci di essa, in prospettiva il lavoro comunque non mancherà.

Aggiornamento

Never say Never, l'aggiornamento del computo delle preferenze è finalmente arrivato.

Commenti

Post popolari in questo blog