Premio Hitler agli animalisti


Oppure:sono tornate in auge le provocazioni. 
Due giorni fa in Senato una legge nata un per cancellare la prigione per i reati a mezzo stampa (la salva-Sallusti) grazie alla Lega, all'Api di Rutelli e al voto segreto di un centinaio di senatori si è trasformata nell'opposto, reintroducendo il carcere per i giornalisti. Leggo che Maroni dalle pagine dei quotidiani lo ha definito un emendamento provocazione, "per riflettere" come lo definisce un titolo del Sole24.
A questa stregua, penso che proporre come  pena da applicare ai giornalisti il taglio delle mani con cui si battono gli articoli avrebbe costituito una provocazione maggiore.
Invece non si tratta di una provocazione in senso stretto, in quanto definita  come battuta dallo stesso autore(fonte:Corriere), quella  twittata dal consigliere comunale di Vigevano di cui non scrivo il nome in quanto non voglio aumentarne la fama,
da egli dedicata al presidente di SEL Vendola, che, a giudizio del esponente del Pdl Lomellinese "è tanto viscido come la vaselina che usa!!"
E qui c'è poco da commentare, salvo che per giustificarsi(le solite male interpretazioni, l'assenza di omofobia nella frase )l'arguto destrorso piglia anche per il c**o.
Ma la perla delle provocazioni, in questo caso definita come tale se la merita FederFauna, sindacato pro allevatori e cacciatori (in questo articolo de LINKiesta)che ha istituito un Premio Hitler per  animalisti che verrà consegnato sabato 24 novembre  a dei fortunati vincitori ovviamente tenuti segreti per mantenere la suspance.
Sempre nella stampa le dichiarazioni del segretario di tale associazione sono chiare " Gli animalisti sono come i nazisti. Non a caso la prima legge animalista la fece il regime nazista nel 1933" . Per ragioni di copyright non riporto le dichiarazioni integrali che definiscono a mio modo di vedere un arrampicata sugli specchi dell'intervistato che citando episodi storici quali l'amore del vegetariano führer per il suo cane e le leggi promulgate dal regime a tutela degli animali unendoli a altrettanti reali fatti storici (i morti causati da esso)per trarne un parallelo con gli animalisti.
Se non ricordo male Hitler ebbe una lunga relazione con Eva Braun salvo poi sposarla il giorno prima del suicidio nel suo bunker, ma non ho mai sentito nessuno accostare anche solo ironicamente(come vuole far passare la cosa il segretario di FF) le coppie di fatto a gruppi filonazisti.
Sarà il periodo…Le congiunzioni astrali…Il gomito che fa contatto con il ginocchio…ma temo che neanche Kazzenger potrebbe dare risposte sul perchè di questa ondata di provocazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog