Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Sciolti i Verdi per Legnano

Ne da notizia la stampa con un sintetico comunicato a firma Angelo Pisoni, in esso lo "storico" rappresentante dell'ambientalismo cittadino(ora presidente del PAM)delinea uno scollamento tra la linea seguita a livello nazionale dalla Federazione dei Verdi, confluiti in Rivoluzione Civile e quanto elaborato a Legnano dove il sole che ride, non è superfluo ricordarlo, sin dal 2012 ovvero dalle prime battute delle consultazioni pre-campagna elettorale locale appoggia in maniera "monolitica" la giunta Centinaio.
Sono spiaciuto per la notizia, sono stato tra i fondatori del ciclo verde iniziato nel 1995 (in precedenza altri avevano portato i Verdi in città)e benché la mia strada si sia divisa dalla linea Bonelliana fin dal congresso del 2009, portandomi a navigare nelle acque politiche di SEL, ho sempre pensato che le istanze ecologiste più di altre rappresentano quanto può bastare per sorvolare sulle differenze di linea politica.

La Manifattura Legnanese

Le vestigia del passato industriale a Legnano visitate durante la giornata del FAI (22-23 marzo.Alcuni scatti che hanno per soggetto la Manifattura Legnanese.


I primi resoconti della stampa dipingono buoni risultati per l'affluenza registrata nei siti visitabili nella città del Carroccio. Tra l'altro la Manifattura è stata oggetto di alcune tra le prime dichiarazioni ufficiali del neosegretario cittadino del PD, Alberto Dell'Acqua  volte a rassicurare i concittadini sulla volontà da parte del partito di maggioranza relativa a Legnano di vigilare sugli edifici che fanno parte della storia cittadina.

22 marzo Giornata Mondiale per l'Acqua

22 marzo Giornata Mondiale per l'Acqua, celebrarla in modo proficuo può passare anche nel chiedere alle istituzioni dell'Unione europea e agli Stati membri che siano tenuti ad assicurare a tutti i cittadini il diritto all'acqua . Una firma per l'acqua pubblica in europa,io l'ho già fatto (vedi il post dello scorso febbraio) ma per chi non se ne fosse accorto(in italia siamo lontani dal minimo di 54000 firme necessario) e assecondando la richiesta di condividere con il maggior numero possibile di contatti vale la pena ricordare che continua l'iniziativa dei cittadini europei(ICE) per chiedere alla Commissione Europea che le risorse idriche siano messe fuori dal mercato ed al riparo dai tentativi di privatizzazione La campagna in Europa ha superato il milione (e rotti,gli aderenti erano 1.288.000 ieri sera)di firme.Per capire meglio quale sia lo scopo, ecco di seguito dal sitoeuropeo le richieste che sono oggetto di tale raccolta firme.

Parchi Italiani: una "cosa giusta"...

Ieri tornando da Fieramilanocity, reduce da "Fa la cosa giusta", l'arcinota(o almeno spero) fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che si tiene fino ad oggi nel capoluogo, la mia attenzione si è soffermata sulla notizia che riguarda i Parchi italiani, definì come lo "scrigno" contenente la ricchezza verde del nostro paese. Sarà che dopo un pomeriggio passato tra gli stand della fiera milanese zeppi di buone sollecitazioni di tutti i generi, da quelle alimentari per intenditori e golosi, alle più impegnative legate ai progetti solidali, ci si riconcilia con la vita di tutti i giorni decisamente meno rilassante, a volte ben poco sostenibile. Quindi,con animo ben disposto, mi sono concesso la lettura della notizia stampata da una manciata di ore (datata 15marzo)sul primo censimento della ricchezza della natura in Italia.

Mal d'Aria

Emergenza inquinamento, problema che si rinnova, cadenzato dall'allarme "tipico" di inizio d'anno sulla qualità dell'aria nelle nostre città.Però quest'anno arriva "in differita"anche nelle pagine dei giornali. Come sempre è Legambiente in prima linea nel segnalarlo “Sette città italiane hanno già esaurito il limite di 35 superamenti annuali del tetto medio giornaliero di concentrazioni di Pm 10”, e altri 13 sono prossime a raggiungere lo stesso traguardo. I grandi capoluoghi sono i primi a sforare i limiti e l'associazione dal Cigno Verde segnala che Milano, Torino e Verona hanno già superato il bonus-sforamenti,seguite da Brescia, Frosinone, Monza e Vercelli. La notizia sta facendo il giro dei giornali, probabilmente passa con meno clamore dato che la situazione non è peggiore del 2012 e del precedente 2011. Infatti in emergenza smog negli anni scorsi ci si arrivava prima, il nostro capoluogo Milano ad esempio(e come riferimento data la vicin…

Il rapporto 2013 sull'ambiente nel Belpaese.

Ieri a Roma è stato presentato il rapporto OCSE*:Italia 2013, dedicato alle performance ambientali nel nostro paese. Del  quadro generale riassunto nei vari articoli letti mi colpisce la buona notizia come secondo il rapporto, l'Italia sia uno dei leader mondiali ed europei nel settore delle energie rinnovabili in termini di investimenti, fatturato e occupazione(viene anche specificato che parte dei risultati ottenuti lo sia anche grazie agli incentivi che tuttavia, hanno avuto costi finanziari elevati). Vi sono altre buone notizie, la totalità degli articoli dedicati al documento evidenzia nel Belpaese una riduzione  delle emissioni di inquinanti atmosferici, progressi nella gestione dei rifiuti e nella tutela della biodiversità, ed un miglioramento della qualità delle acque superficiali.  Ma non si tratta di sole note liete, una spiegazione dell'allentamento dell'impatto umano sull'ambiente viene spiegato in quanto la collocazione di tale riduzione si pone in un per…

Da non credere...

Lo avreste mai pensato? Il primo Paese al mondo a porre un tetto agli stipendi multimilionari di manager di banche e aziende,è proprio la Confederazione. Certo, la vittoria al referendum non è definitiva, bisogna aspettare che il Parlamento Elvetico traduca il tutto in legge e non è detto sia semplice però...

Legnano e la 194, firma la petizione!

Lo scorso Consiglio comunale è stato consegnato alle cronache con l'immagine del Consigliere ex candidato sindaco del M5S, Daniele Berti, abbigliato da maharajà per celebrare il trionfo elettorale del suo movimento. Ma,lasciando da parte il gossip, nella sostanza della discussione in aula ha ottenuto rilevanza l'interpellanza della Sinistra legnanese,riguardante il protocollo d'intesa firmato dal Comune di Legnano con l'associazione “Difendere la vita con Maria”, la visibilità è stata ottenuta anche per causa della protesta verificatasi all'interno dell'aula Consiliare di Palazzo Malinverni, dalla quale sono stati espulsi a termine di regolamento (e molto più velocemente di quanto fatto in occasione delle "caciare" dei camerati di Fiamma Tricolore avvenute in questi ultimi mesi) i portatori dei cartelli con cui si segnalava il motivo della protesta. Il protocollo stipulato (leggibile in questa slide tratta dal blog del consigliere Marazzini)consente …