Passa ai contenuti principali

L'Assemblea di SEL




Stamane si è tenuta l'assemblea di Sinistra Ecologia Libertà della zona del legnanese.Non spetta al sottoscritto riportare quanto deliberato e discusso in quella sede,e nel caso volessi venire meno a questa scelta non potrei ugualmente perché sono dovuto allontanarmi ben prima del termine della stessa, mi limito ad una breve considerazione.


Inoltre in questo periodo sono abbastanza distaccato dalle vicende politiche interne del partito, anche in questo caso per scelta personale.
Questa mia decisione non ha nulla a che vedere con le linee politiche nazionali di SEL che al momento continua ad essere senza troppi giri di parole l'unica adesione seria ad un progetto politico(per quanto non del tutto chiaro, ma nessuno è perfetto) che mi sento di dare.

In questo momento mi preme tenermi alla larga da qualunque cosa possa essere riconducibile politicamente al PD. E SEL pur avendone preso le distanze passando all'opposizione ha tutt'ora ancora troppi rapporti con esso.

Personalmente pur riconoscendo al partito di Epifani le  attenuanti generiche che possono essere concesse in situazioni come quelle verificatesi dopo l'immediato periodo post-elettorale, le rimanenti colpe, in primo luogo quella di non avere accettato la "(anche volendo considerarla "forzatura" del M5s) candidatura Rodotà, mi suggeriscono di stare ben lontano da esso, per quanto realisticamente sia impossibile ignorarne l'esistenza.
Ancora per qualche tempo penso mi faccia bene stare lontano da altre arrabbiature, che rischiano di portarmi all'ulcera precocemente.
Già nel 2007 a Legnano mi è capitato di avere a che fare con un soggetto politico (DS)che sacrificò la propria candidata sindaco e parte della dirigenza sull'altare di un nuovo corso,rappresentato dal PD appunto, il cui valore (e grettamente o cinicamente il mio interesse) non ho ancora quantificato.

Al di là delle mie fisime,torniamo a SEL.L'atmosfera che si è respirata fin dalle prime battute dell'assemblea odierna è stata inequivocabile, negli interventi affiora la costernazione, se sia più dovuto a delusione, o ad arrabbiature nei confronti del nostro ex alleato quanto della piega che ha preso la situazione è da sviscerare nei singoli passaggi dei contributi di ognuno degli intervenuti a dare il suo punto di vista.

Ogni intervento ha avuto il pregio di rappresentare una sfaccettatura del disagio che si sta provando, nel fotografare la realtà della situazione nelle quale SEL che ha raggiunto un risultato basso nelle elezioni trascorse, rimane comunque un punto fermo a cui le critiche (mi è sembrato di capire) che vanno rivolte sono da circostanziare non con intenti assolutori ma anche come presa d'atto che per quanto gli sforzi fatti siano notevoli (soprattutto a livello di Circolo)per molti versi "più di così non si poteva fare".

Mi è parso di avvertire da parte di alcuni,e non solo in questa assemblea, un certa assenza di prospettive, un pericoloso senso di smarrimento che forse è anche del sottoscritto.La spiegazione più banale che riesco a dare è che sono (ed in compagnia evidentemente)bloccato temporalmente ancora alla fase dell'elaborazione del lutto. Ora tutto sta nel convincermi che le strade per uscirne vi sono, passare alla fase della ricerca.

Commenti

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.