Ikea.Il comunicato stampa del comitato La.Terr.A.


Arriva il comunicato stampa del Comitato La.Terr.A. dopo l'affollata serata dello scorso giovedì(fotografata e "Twittata" nella sezione dedicata) nella quale ho potuto assistere ad un confronto tra posizioni anche fortemente differenziate ma rimasto nei binari di un civile, pacato e interessante scambio di punti di vista a beneficio degli intervenuti.


Certo, l'Auditorium cerrese che ospitava la serata non era strapieno, ma penso che alle centocinquanta e forse più persone presenti il tipo di incontro proposto abbia soddisfatto le aspettative, in primis quella di vedere amministrazioni, comitato e cittadini relazionarsi di persona e non a mezzo stampa.
Peccato, e lo stesso comunicato lo sottolinea, per l'assenza del primo cittadino del comune (appunto Cerro)maggiormente interessato dall'opera.
Il resto è tutto nel comunicato e vale la pena leggerlo senza ulteriori commenti.

-Il "Comitato La.Terr.A. – Lavoro Territorio Ambiente Beni Comuni – Alto Milanese” ringrazia i numerosi cittadini, i relatori e le figure istituzionali – provenienti da tutto il territorio dell’alto milanese - che hanno partecipato e portato il loro contributo alla riuscita serata di confronto “Fatti un’Idea” svoltasi in Cerro Maggiore il 5 Dicembre scorso in merito agli insediamenti di Ikea, Leroy Merlin e le altre strutture commerciali. 
Il confronto da noi organizzato ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico e ha avuto il merito di portare finalmente il dibattito e, per la prima volta in assoluto, anche il confronto, sulla questione degli insediamenti Ikea, Leroy Merlin e delle altre strutture commerciali, tra la cittadinanza, circostanza sin qui negata dalle amministrazioni di Cerro Maggiore e Rescaldina.
Dobbiamo però purtroppo sottolineare, come tutti gli interventi hanno evidenziato, l’assenza grave e ingiustificabile del Sindaco di Cerro Maggiore Antonio Lazzati che, sottraendosi al confronto, ha non solo screditato il valore della cittadinanza, della discussione e della necessità del coinvolgimento come base dei principi democratici, ma ha anche dimostrato l’incapacità di sostenere le proprie ragioni del sì ad Ikea, a Leroy Merlin e agli altri insediamenti commerciali davanti al pubblico e, probabilmente, anche la loro debole fondatezza.
Mentre ci auguriamo che le amministrazioni di Cerro Maggiore e Rescaldina cambino radicalmente l’inaccettabile atteggiamento privo di trasparenza sino ad oggi tenuto, informando e coinvolgendo di conseguenza la cittadinanza nelle decisioni che hanno enormi riflessi sulla collettività intera, ribadiamo che continueremo, anche con maggior intensità, a portare nel territorio le informazioni, la nostra netta opposizione ai progetti che vedono un irrazionale consumo di suolo e un costante degrado economico e produttivo e a svolgere le iniziative necessarie per fermarli definitivamente.
Invitiamo inoltre i cittadini tutti a tenere in merito alta l’attenzione e a seguire e prender parte ai lavori del Comitato.


Comitato La.Terr.A.-

Commenti

ULTIMI