Legnano diffonde la voce del Comitato La.Terr.A.

Dopo avere partecipato all'evento di Rescaldina,argomento del post precedente,si continua.

Infatti,oggi è stata la volta di Legnano inaugurare la propria serie di presidi cittadini che, attraverso la distribuzione di materiale, hanno scopo di amplificare la voce del Comitato La.Terr.A.
costituitosi per governare e salvaguardare il territorio, in primo luogo fornendo tutte quelle informazioni che permetteranno ai legnanesi di avere un quadro più preciso sul paventato insediamento al confine con la città del Carroccio di Ikea e di altre strutture legate alla grande distribuzione.

Vale la pena ricordare che il Comitato La.Terr.A.si rivolge nel suo appello a chi rifiuta un modello di gestione del territorio che speculando sui beni comuni prevede un irrazionale consumo di suolo, una devastazione degli ambienti e degli ecosistemi per il profitto di pochi a danno dell’intera collettività; come pure a chi rifiuta un modello sociale che desertifica i centri cittadini, e mette in pericolo i posti di lavoro.

Per sostenere queste idee si invita tutta la cittadinanza e le organizzazioni sensibili sul tema, alla manifestazione indetta per il 2 marzo, data in cui è’ previsto un corteo che da Cerro Maggiore giungerà a Rescaldina, passando dall’area dove potrebbe sorgere l’insediamento Ikea.
Il comunicato ufficiale circola anche in rete,fornisco un link (dal blog di SEL locale)per chi lo volesse leggere nella forma integrale.

Le date legnanesi dei presidi dopo l'esordio odierno guastato dal maltempo proseguono negli appuntamenti di sabato 22 febbraio dalle ore 9.30 alle ore 12.30 in piazza Mercato ed il sabato successivo,1 marzo dove per tutto il giorno in Piazza San Magno si terrà un gazebo.

Oltre che nella nostra città, i banchetti informativi avranno luogo a Rescaldina e Cerro Maggiore,nel  sopracitato comunicato è possibile leggere le date specifiche per ogni comune interessato da queste testimonianze per la salvaguardia del suolo, sperando che in altri comuni della zona arrivi l'eco di questa pacifica e civile battaglia a tutela del territorio, e che si allarghi l'area interessata dalla mobilitazione.
Di seguito è visionabile il pieghevole in distribuzione.

Commenti

ULTIMI