Bruxelles

Non è certamente considerata tra le mete turistiche europee principali, Bruxelles e  per alcuni è città sporca e poco interessante.
Certamente la città non regge il confronto, se paragonata alle più blasonate capitali europee quali Parigi, Londra e Roma, ma per il sottoscritto tornare a visitarla è stato piacevole.

Le distanze non sono un problema, salvo alcune attrazioni nella periferia come l'Atomium, bizzarria quasi unica nel suo genere(non che la Tour Eiffel sia meno discreta, beninteso), il centro si gira tranquillamente a piedi.
Fuori dal centro il cui fulcro è rappresentato (ovviamente,visto che ogni guida turistica lo segnala)dalla stupenda Grand Place, non mancano luoghi a cui dare un'occhiata, tanto da soddisfare tutti i tipi di palati.
Mettere un comodo paio di scarpe,cominciare a girare tra alti e bassi(Bruxelles,sorge su sette colli) alla scoperta della città mi ha dato soddisfazione: dare preferenza alle visite "classiche" come  visitare il Palazzo Reale piuttosto che i musei cittadini, il Parlamento Europeo (ma più che altro l'adiacente Parlamentarium) anziché la Cattedrale, sono scelte che possono riservare sorprese durante il tragitto per raggiungere le proprie mete.
Non si tratta solo di rose e fiori; la città non  sfugge come le mete più gettonate a eccessi riservati ai turisti, e i contrasti tra l'architettura moderna e quella storica sono scontati, ma si tratta di cose che sono passate in secondo piano, visto la golose(e non propriamente salutari) proposte che riserva la cucina belga, anche quella "street".
Sempre sul tema delizie del palato,ma meriterebbe un capitolo a parte, l'aspetto che riguarda la tradizione brassicola locale decisamente un lato notevole della tradizione belga, mai sottovalutato dal sottoscritto.








ULTIMI