Il prossimo 10 ottobre in Darsena festeggeremo il raggiungimento di tre milioni di NO al TTIP?


Sul TTIP a partire dal prossimo 10 ottobre fino al 17, sono previste iniziative sia in Europa che in nord America, simili a quelle svoltesi il 18 aprile 2015, quando manifestazioni e campagne informative si sono tenute in più di 700 città e comuni.

Si chiede il blocco del negoziato transatlantico tra Unione Europea e Stati Uniti, il negoziato TiSA sulla liberalizzazione dei servizi e la ratifica del CETA, l’accordo di libero scambio tra Unione Europea e Canada.
La settimana è decisiva in quanto  il 6 ottobre si conclude la raccolta di firme dell’Iniziativa autorganizzata dei Cittadini Europei contro il TTIP e il CETA, per la quale anche l’altomilanese ha fatto la sua parte, tra banchetti e convegni, oltre al lavoro svolto nei Consigli comunali della zona.
Le cifre in rete danno per raggiungibile la soglia delle tre milioni di adesioni. Se non hai ancora aderito o se queste righe raffazzonate stimolano la tua curiosità, firma, oppure informati a questo indirizzo.
Oltrepassato il traguardo della raccolta firme la settimana  incentrata sul TTIP prevede  la principale giornata di mobilitazione nella maggior parte dei paesi il 10 ottobre.
Anche Milano aderisce con una manifestazione che spero sia partecipata, presso la Darsena la cui locandina trovate più avanti.

Per fornire un quadro più articolato è doveroso da parte mia accennare che tra le molte iniziative previste si svolgeranno tra il 13 ed il 17 ottobre il NOTTIPCAMP a Bruxelles, mentre nella giornata del 14 ottobre saranno gli Stati Uniti a mobilitarsi.Ritengo importante condividere queste notizie e lo faccio con piacere in questo post ma, a scanso di equivoci è meglio rimandare per l’informazione, quella seria e competente, agli articoli originali che avete trovato scorrendo il post.

ULTIMI