Passa ai contenuti principali

Politica in movimento, cittadini al palo?

Il fine settimana appena concluso è stato costellato da differenti appuntamenti politici.Il Congresso dei Verdi tenutosi a Liverpool ha riunito tutti i “Greens” provenienti dalle diverse parti del pianeta.
Naturale che nel post assemblea la Federazione Italiana  evochi il rilancio in scala nazionale del progetto ambientalista.
Non solamente i Verdi si sono raccolti ad assise, anche coloro che non avevano appuntamenti sovranazionali, si sono difesi bene.
Cominciamo da Napoli dove si è tenuta la prima assemblea nazionale dei comitati promotori di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista, mentre in terra d’Umbria,a Spoleto, il decimo congresso nazionale di Rifondazione comunista segna il cambio di segretario, con la staffetta tra l’uscente Paolo Ferrero ed il nuovo Maurizio Acerbo.
Più a nord, per la politica lombarda il primo aprile ha segnato l'assemblea delle iscritte e degli iscritti di SinistraxMilano.
Il giorno dopo si è riunita la comunità politica metropolitana di Milano che sostiene Sinistra Italiana, con l’obiettivo di dare corpo al post-congresso fondativo di SI dello scorso febbraio.
Ma, a fare la parte dei leone nella stampa, il voto dei circoli del Partito Democratico.Che si pronunciano con grande chiarezza a favore di Matteo Renzi, nell’attesa delle Primarie del prossimo 30 aprile.
A tanto fermento vi è una corrispondenza nell’interesse delle persone che dovranno recarsi alle urne?Se dovessi dare un giudizio secco direi di no, purtroppo. Sottolineo questo “purtroppo” con dispiacere perché sono abituato a mescolarmi e confrontarmi tra e con persone che alla politica sono appassionate, ne conoscono l’importanza e, malgrado dalla politica, bisogna ammetterlo, arrivino troppo spesso segnali ed esempi negativi, in essa continuano a credere.
Ma, al di fuori di appassionati, coinvolti e degli “addetti ai lavori” temo che alla “casalinga di Legnano”(tanto per usare un luogo di comune e dislocarlo geograficamente fuori da Voghera) dei temi e degli orientamenti trattati nelle varie assise, poco importi.
Lo scorso anno ISTAT  certificava che l’interesse degli italiani verso i fatti legati alla politica rimaneva appannaggio degli over 35, una vasta fascia il cui riferimento per l’informazione politica passa attraverso il piccolo schermo, con le conseguenze del caso.Ovvero che da diversi anni una parte sostanziale della classe politica che si presenta ai talk show cerca (alcuni riuscendo, altri meno) di “bucare il video” nella ricerca del consenso, poco importa se avvenga a scapito del ragionamento.
Ad inizio anno la Repubblica confermava il calo di popolarità delle istituzioni, e la scarsissima fiducia nei partiti, per quanto il referendum dello scorso dicembre abbia evidenziato un interesse nella partecipazione, magari sotto nuove forme.
A livello nazionale quindi vi sono problematiche di questo tipo(e altre che non trovano spazio in questo post). Legnano le ingigantisce attraverso una serie di giravolte politiche poco comprensibili, con una campagna elettorale statica, condizionata  dalle incertezze delle alleanze e dalle diatribe interne ai partiti.
La tentazione sarebbe forte nel sostenere la tesi di Polis che paventa un astensionismo marcato nelle prossime consultazioni cittadine...

Commenti

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.