Passa ai contenuti principali

Raccogliamo le firme...

Sabato scorso a Legnano, sono cominciate le iniziative per diffondere le motivazioni e le idee su cui si basa il progetto Legnano in Comune-Sinistra Costituzione per le amministrative 2017, per fare conoscere le persone che vi aderiscono e con Juan Pablo Turri candidato sindaco della nostra città.
Iniziamo dalla necessità di portare a conoscenza del maggior numero di cittadini un simbolo nuovo che riunisce differenti anime che fanno riferimento alla sinistra di Legnano.
In questa fase sarà fondamentale raggiungere le sottoscrizioni necessarie alla presentazione della lista, e che la la legge fissa in un minimo di 200, e da non più di 400 elettori residenti a Legnano. 
L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini legnanesi che intendono aderire o semplicemente sostenere con la loro firma il principio democratico della scelta dei candidati da cui vorrebbero essere rappresentati. Un progetto le cui linee guida sono determinate, ma il cui programma stiamo costruendo e vorremmo definire nel particolare con chi vorrà portare il suo contributo.
Ai non legnanesi le cui idee sono vicine a quelle di Legnano in Comune, estendo lo stesso appello e la richiesta di diffondere a loro volta tra amici e conoscenti residenti in città, la nascita della lista.
La prima occasione per firmare è fissata per domani, 18 aprile 2017 dalle 21.00 c/o la sede della Lista che attualmente si ritrova in via S.Bernardino,12(sopra al Circolone).

Attenzione: non è possibile firmare a sostegno di più liste elettorali in occasione delle amministrative.
Per quanto la regola sia nota agli “addetti ai lavori”, è necessario essere a conoscenza che ogni elettore può mettere la sua firma a sostegno di una sola lista. Chi firma per più liste si macchia di un reato.Oltre a rendere nulla la propria scelta.

Commenti

Post popolari in questo blog

Insieme per Legnano. Quando la faccia è come il…bronzo.

“Hai la faccia come il…” è una locuzione che normalmente alberga ai bassi livelli nelle conversazioni, recentemente tornata alle cronache dopo essere stata usata come parte del “lessico politico” in una recente assemblea del PD, chiaramente in quella sede censurata.

Un territorio sotto assedio: oggi si decide su ACCAM.

A dispetto del cauto ottimismo che si poteva auspicare alcuni mesi or sono, le novità riguardanti ACCAM e la discarica nel Parco del Roccolo portano nubi nere sul futuro del territorio e sono argomento di cronaca quotidiana.

Ancora polemiche sul Parco ex-Ila (e dintorni).

Ci sono persone che hanno la verità in tasca, certezze cristalline e la convinzione di essere nel giusto.Beate loro.